Giovanni Gasbarri

Giovanni Gasbarri è attualmente Postdoctoral Research Fellow presso il Center for the Study of Christianity della Hebrew University of Jerusalem. Nel corso della sua attività si è occupato di manoscritti miniati di contenuto crisostomico, di manufatti eburnei di epoca paleocristiana e bizantina, di architettura normanna in Italia meridionale, di storia del collezionismo di arte medievale, nonché di storia della storiografia sull’arte bizantina tra Ottocento e Novecento, tema centrale della sua monografia Riscoprire Bisanzio (Roma, Viella, 2015). Con il supporto di una Mellon Fellowship conferitagli dal Pontifical Institute of Mediaeval Studies di Toronto, nel 2016 ha inaugurato un nuovo progetto di ricerca dedicato alle rappresentazioni degli idoli pagani nell’arte bizantina, attualmente in corso. Insieme a Livia Bevilacqua è curatore dell’esposizione Picturing a Lost Empire, la cui inaugurazione è prevista nel maggio 2018 presso il Research Center for Anatolian Civilizations della Koc University di Istanbul.

Progetti di Ricerca
Studio della rappresentazione dell’idolatria nella produzione artistica bizantina; studio del collezionismo e della falsificazione di opere d’arte bizantina tra Ottocento e Novecento; edizione critica del codice Athen. gr. 211 (Omelie di Giovanni Crisostomo).

Bibliografia

Volumi:

Riscoprire Bisanzio. Lo studio dell’arte bizantina a Roma e in Italia tra ‘800 e ‘900, Roma 2015

“They Have Mouths, and Speak Not”: the Depiction of Pagan Idols in Byzantine Art (9th-15th century) [in preparazione]

Contributi in rivista con peer review:

The Contribution of the Italian Art Press to the Rediscovery of Byzantium at the Turn of the Twentieth Century, in The Art Press in the Twentieth Century [= «Visual Resources: An International Journal of Documentation», Special Issue – March 2015], pp. 31-43

Falsi d’arte “postclassica” nella Roma di fine Ottocento: lo strano caso del Sacro Tesoro Rossi, in «Arte Medievale» ser. IV, IV (2014), pp. 253-266

Antonio Muñoz e la storia della miniatura bizantina: un nuovo indirizzo di ricerca alla scuola di Adolfo Venturi, in «Rivista di Storia della Miniatura» 17 (2013), pp. 176-185; Traduzione inglese: Antonio Muñoz (1884-1960) and the history of Byzantine illumination: a new field of research in Italy under the aegis of Adolfo Venturi, in «Journal of Art Historiography», 13 (2015)

Lo studio degli avori bizantini in Italia tra ‘800 e ‘900 attraverso “L’Arte” di Adolfo Venturi, in «teCla. Rivista di temi di Critica e Letteratura artistica» 1 (2010), pp. 30-57

Cristo al tempio, Lazzaro, la formica-leone: osservazioni iconografiche su alcune miniature dell’Athen. gr. 211, in «Rivista di Storia della Miniatura» 14 (2010), pp. 17-31

Retorica e immagine: le omelie figurate di Giovanni Crisostomo nel codice Athen. gr. 211, in «Nuovi Annali della Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari» 19 (2005), pp. 21-40

Contributi in volume

Le tre Crocifissioni di Santa Maria inter Angelos: considerazioni iconografiche, in Gli affreschi delle Palazze: una storia tra Umbria e America/The Palazze Frescoes: A Tale between Umbria and America, a cura di G.M. Fachechi, T. di Carpegna Falconieri, Roma 2017, pp. 157-171

La porta bronzea, in La Cappella Palatina a Palermo, a cura di B. Brenk, III (Mirabilia Italiae), Modena 2010, pp. 418-422

Combattere con penna e inchiostro. Cassiodoro e il monastero di Vivarium, in Rex Theodoricus. Il Medaglione d’oro di Morro d’Alba, a cura di C. Barsanti, A. Paribeni, Roma 2008, pp. 243-247

Contributi in atti di convegno

‘Ce monument est avant tout un témoin’: Wladimir de Grüneisen and the multicultural identity of Santa Maria Antiqua, in Santa Maria Antiqua: “The Sistine Chapel of the 8th Century” in Context, Atti del Convegno Internazionale (Roma, dicembre 2013) [in corso di pubblicazione]

Un tenace ardire costruttivo. Gustavo Giovannoni e la questione delle origini dell’architettura medievale in Italia, in Gustavo Giovannoni e l’architetto integrale, Atti del Convegno Internazionale (Roma, novembre 2015) [in corso di pubblicazione]

Ai fianchi del sovrano. Le porte bronzee della Cappella Palatina di Palermo, in Medioevo tra Occidente e Mediterraneo. Sulle orme di un percorso di ricerca, Atti del Convegno Internazionale (Roma, dicembre 2014), in «Arte Medievale» ser. IV, VI (2016), pp. 69-78

[con Gabriella Bernardi], “Tavolette quadrate bislonghe”. Note critiche sugli avori salernitani del Museo Civico Medievale di Bologna, in The Tusk and the Book. The Salerno/Amalfi Ivories in their Mediterranean Context, Atti del Convegno Internazionale (Firenze, giugno-luglio 2012), a cura di Dell’Acqua, A. Cutler, H.L. Kessler, A. Shalem, G. Wolf, Berlin 2016, pp. 81-96

[con Antonio Iacobini], La scoperta di “Roma Bizantina” (1880-1911). Nuove prospettive per la genesi dell’arte medievale tra Europa e Mediterraneo, in L’Italia e l’arte straniera. La Storia dell’arte e le sue frontiere, Atti del Convegno Internazionale (Roma, novembre 2012), a cura di C. Cieri Via, E. Kieven, A. Nova, Roma 2015, pp. 127-154

From Margins to Frames. Some Forms of Transmission of Visual Formulas in Byzantine Post-Iconoclastic Illuminated Books, Atti del Convegno Internazionale (Cambridge, settembre 2014), a cura di A. Milbank [= «Marginalia», 19 – Nov. 2015], pp. 51-67

Rappresentare il pane a Bisanzio e nell’Oriente mediterraneo fra Tardo Antico e Alto Medioevo, in La civiltà del pane. Storia, tecniche e simboli dal Mediterraneo all’Atlantico, Atti del Convegno Internazionale (Brescia, dicembre 2014), a cura di G. Archetti, Spoleto 2015, pp. 1159-1182

Quando il diluvio inondò la terra. Testi e immagini sull’acqua a Bisanzio, tra genesi e distruzione, in Fuori dall’ordinario: la città di fronte a catastrofi ed eventi eccezionali. “La città liquida-la città assetata”, Atti del Convegno Internazionale (Roma, settembre 2011), a cura di M. Galtarossa, L. Genovese, Roma 2014, pp. 13-31

Gli avori bizantini del Museo Civico Medievale di Bologna: arte, collezionismo e imitazioni in stile, in Vie per Bisanzio, Atti del VII Congresso Nazionale di Studi Bizantini (Venezia, novembre 2009), a cura di A. Rigo, A. Babuin, M. Trizio, Bari 2013, pp. 905-914

Immagini eloquenti. Nuove osservazioni sul codice Atheniensis gr. 211 (Omelie di Giovanni Crisostomo), in La Sapienza bizantina. Un secolo di ricerche sulla civiltà di Bisanzio all’Università di Roma, Atti della Giornata di Studi (Roma, ottobre 2008), a cura di A. Acconcia Longo, G. Cavallo, A. Guiglia, A. Iacobini, Roma 2012, pp. 295-314

Early Christian and Byzantine fakes at the turn of the twentieth century: a note on Giancarlo Rossi’s Tesoro Sacro, in Actual Problems of Theory and History of Art II, Atti del Convegno Internazionale (Mosca, dicembre 2011), a cura di A.V. Zakharova, St. Petersburg 2012, pp. 149-154

[con A. Gobbi], Il database informatico per il progetto “Portae byzantinae Italiae”, in Le Porte del Paradiso. Arte e tecnologia bizantina tra Italia e Mediterraneo (XI-XII secolo), Atti del Convegno Internazionale (Roma, dicembre 2006), a cura di A. Iacobini, Roma 2009, pp. 565-599