Potenza, Francesca

francesca.potenza2@gmail.com

Francesca Potenza si è laureata (2011) in Filologia, Letterature e Storia dell’Antichità (L.M.) presso l’Università di Roma Tre con una tesi in Filologia Bizantina, sotto la guida del prof. Francesco D’Aiuto, e si è addottorata (2016) in Storia (curriculum Agiografia: fonti e metodi per la storia del culto dei santi) presso l’Università di Roma Tor Vergata, con una tesi filologica sul dossier agiografico greco di s. Pantaleone (tutor: Francesco D’Aiuto). Dal 2012 al 2014 ha frequentato due corsi di lingua copta presso il Pontificio Istituto Orientale; nel 2014 ha ottenuto il diploma della Scuola Vaticana di Biblioteconomia (a.a. 2013/2014); nell’a.a. 2016/2017 ha frequentato la Scuola Vaticana di Paleografia greca.
Dal novembre 2015 all’agosto 2019 ha avuto un contratto di collaborazione presso il Dipartimento Manoscritti della Biblioteca Apostolica Vaticana, per un progetto di catalogazione della sezione greca (ca. 400 manoscritti) della biblioteca papale di Niccolò V (è in preparazione la riedizione dell’inventario, con nuove identificazioni di manoscritti). Dal 2016 fa parte della Redazione di Νέα Ῥώμη, la Rivista di ricerche bizantinistiche dell’Università degli studi di Roma «Tor Vergata». Dal 2017 è cultore della materia in Filologia e Storia Bizantina presso l’Università degli studi di Roma «Tor Vergata». Dal gennaio 2020 è Assegnista di ricerca all’Università degli Studi di Palermo nell’ambito del Progetto ERC H2020 DOCUMULT: “Documenting Multiculturalism: coesistenza, diritto e multiculturalismo nei documenti giuridici e negli atti amministrativi della Sicilia normanna e sveva, c. 1060-1266: i documenti greci”.

Bibliografia

Un canone di Basilio Pegane dal Theotocarion mosquense del 1021/1022, in Rivista di Studi Bizantini e Neoellenici, n.s. 50 (2013), pp. 3-160.

Un nuovo canone di Basilio Pegane? Riflessioni su una possibile identità di autore, in Νέα Ῥώμη 12 (2015), pp. 51-113.

Un antico inno per la traslazione a Bari delle reliquie di s. Nicola, in Νέα Ῥώμη 14 (2017), pp. 185-273.

Scheda bibliografica pubblicata in Roma nel Rinascimento (2017), pp. 179-183 per S. Martinelli Tempesta, Trasmissione di testi greci esametrici nella Roma di Niccolò V. Quattro codici di Demetrio Xantopulo e una lettera di Bessarione a Teodoro Gaza, in Segno e testo 13 (2015), pp. 271-350.

La passio greca di s. Pantaleone (BHG 1412z-1413h e Nov. Auct. BHG 1413a-1413eb): per una ricostruzione della storia del testo, in Dialoghi con Bisanzio. Spazi di discussione, percorsi di ricerca. Atti dell’VIII Congresso dell’Associazione Italiana di Studi Bizantini (Ravenna, 22-25 settembre 2015), a cura di S. Cosentino, M.E. Pomero, G. Vespignani, Spoleto 2019, I-II, pp. 835-847.

Niccolò V e i suoi libri greci. Qualche nuovo dato sui codici provenienti dal monastero del Pantokrator sull’Athos e sul copista Gerasimo, in Atti della Giornata in memoria di Msgr. Paul Canart (21 settembre 2018) (in corso di stampa in Studi e testi, Città del Vaticano).

(con A. Manfredi) I codici greci di Niccolò V. Edizione dell’inventario e identificazione dei manoscritti (in preparazione per Studi e testi, Città del Vaticano).