Simona Moretti

si.moretti@libero.it; simona.moretti@iulm.it

Simona Moretti (Roma, 1970) si è laureata in Storia dell’Arte Bizantina all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, dove ha frequentato la Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte Medievale e Moderna e ha ottenuto il Dottorato di Ricerca in Storia dell’Arte (Facoltà di Lettere e Filosofia) e Assegno di Ricerca (Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari). Ha svolto attività di insegnamento presso la scuola secondaria di I e II grado, la Scuola di Specializzazione in Storia dell’arte della LUMSA (sede di Palermo) e l’Università IULM di Milano. Dal 2008 è ricercatore in Storia dell’Arte Medievale presso la Facoltà di Lingue, Letterature e Culture Moderne dell’Università IULM. Ha partecipato a congressi in Italia e all’estero, ha usufruito di due borse di studio del Centro Italiano di Studi sull’Alto Medioevo di Spoleto. Ha svolto collaborazioni scientifiche in ambito medievistico (progetti di ricerca del MIUR e dell’Unione Accademica Internazionale; redazione di volumi; preparazione di mostre e convegni). È redattore della rivista Arte Medievale.

Progetti di Ricerca
Si occupa di arti suntuarie e pittura bizantina e collabora ai seguenti progetti di ricerca: Portae byzantinae Italiae diretto dal Prof. A. Iacobini; Corpus degli oggetti bizantini in Italia e Corpus della pittura monumentale bizantina in Italia diretti dalla Prof.ssa M. Bonfioli. Come tema del suo Assegno di ricerca alla Sapienza, svolto sotto la guida del Prof. A. Iacobini, ha esaminato la nascita degli studi di Storia della Miniatura, con particolare riferimento alla realtà romana del XVIII e XIX secolo. Attualmente sta completando alcuni lavori sulle porte bizantine di Montecassino e di Amalfi e su specifici aspetti del fenomeno del collezionismo dell’arte bizantina in età moderna e contemporanea.

Bibliografia

Appunti di lettura dal Liber Pontificalis: valenza dei termini imago, effigies, figura, icona ed entità dei doni dall’impero bizantino, in Arte medievale II/11 (1997), 1-2, pp. 61-73.

Bibliografia di Manolis Chatzidakis, in Antiquité Tardive 7 (1999), pp. 11-12.

Corpus Internazionale della Pittura Bizantina: Italia. Un esempio nel Lazio, in XXe Congrès des études Byzantines (Paris, Collège de France – Sorbonne, 19-25 août 2001), Pré-actes, III, Paris 2001, p. 378.

Tetraevangelo con commento crisostomico. Roma, Biblioteca dell’Accademia Nazionale dei Lincei e Corsiniana, 41.G.16 (Rossi 24), in Il Trionfo sul Tempo. Manoscritti illustrati dell’Accademia Nazionale dei Lincei, catalogo della mostra (Roma, Palazzo Fontana di Trevi, 27 novembre 2002 – 26 gennaio 2003), a cura di A. Cadei, Modena 2002, pp. 181-182.

Andrea da Cesarea, Commento all’Apocalisse. Roma, Biblioteca dell’Accademia Nazionale dei Lincei e Corsiniana, 41.E.37 (Cors. 838), in Il Trionfo sul Tempo. Manoscritti illustrati dell’Accademia Nazionale dei Lincei, catalogo della mostra (Roma, Palazzo Fontana di Trevi, 27 novembre 2002 – 26 gennaio 2003), a cura di A. Cadei, Modena 2002, pp. 212-213.

Apsirto, Hippiatrica, Roma, Biblioteca dell’Accademia Nazionale dei Lincei e Corsiniana, 43.D.32 (Rossi 358), in Il Trionfo sul Tempo. Manoscritti illustrati dell’Accademia Nazionale dei Lincei, catalogo della mostra (Roma, Palazzo Fontana di Trevi, 27 novembre 2002 – 26 gennaio 2003), a cura di A. Cadei, Modena 2002, pp. 335-336.

Il collezionismo d’arte bizantina a Roma tra Otto e Novecento: il caso Stroganoff, in Bisanzio, la Grecia e l’Italia, Atti della Giornata di studi sulla civiltà artistica bizantina in onore di Mara Bonfioli (Università di Roma ‘La Sapienza’, 22 novembre 2002), a cura di A. Iacobini, Roma 2003, pp. 89-102.

Guglielmo da Volpiano, in Dizionario Biografico degli Italiani 61, Roma 2003, pp. 48-50.

Guidi, Jacopo di Piero, in Dizionario Biografico degli Italiani 61, Roma 2003, pp. 265-268.

Alle porte di Roma: un esempio pittorico e il suo contesto da ricostruire. La “Grotta degli Angeli” a Magliano Romano, in Rendiconti della Pontificia Accademia Romana di Archeologia. Atti 76 (2003-2004), pp. 105-133.

Ilario da Viterbo (detto prete Ilario), in Dizionario Biografico degli Italiani 62, Roma 2004, pp. 232-233.

Lando (Orlando) di Pietro, in Dizionario Biografico degli Italiani 63, Roma 2004, pp. 438-440.

Vulgo ‘Miniatura’ appellatur: i manoscritti greci miniati e decorati delle biblioteche pubbliche statali di Roma, in Nuovi Annali della Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari 18 (2004), pp. 61-97.

Lello da Orvieto (Lello de Urbe), in Dizionario Biografico degli Italiani 64, Roma 2005, pp. 339-340.

Lippo di Benivieni, in Dizionario Biografico degli Italiani 65, Roma 2005, pp. 224-225.

Arte bizantina e collezioni romane nel XIX secolo, in The Future of the Past. Collections, 21st International Congress of Byzantine Studies (London, Institute of Education, 21–26 August 2006), pp. 1-10,  consultabile on-line (www.byzantinecongress.org.uk/paper/VIII/VIII.3_Moretti.pdf).

Byzantine Art and Roman Collections in the Nineteenth Century, in Proceedings of the 21st International Congress of Byzantine Studies (London, Institute of Education, 21–26 August 2006), a cura di E. Jeffreys, II, Padstow, Cornwall 2006, pp. 288-289.

Luca di Giovanni da Siena, in Dizionario Biografico degli Italiani 66, Roma 2006, pp. 249-251.

La miniatura medievale nel Seicento e nel Settecento: fra erudizione, filologia e storia dell’arte, in La decorazione del libro dall’età medievale all’età contemporanea, Abstract del Convegno internazionale di studi (Arcavacata di Rende Cosenza, Università della Calabria, 16-19 maggio 2006), Castrocielo (CS) 2006, pp. 65-66.

Érga chymeutá: icone a smalto dell’XI e XII secolo tra Bisanzio e l’Occidente, in Medioevo mediterraneo: l’Occidente, Bisanzio e l’Islam, Atti del Convegno internazionale di studi (Parma, 21-25 settembre 2004) (I convegni di Parma, 7), a cura di A.C. Quintavalle, Milano 2007, pp. 341-350.

Manno di Bandino, in Dizionario Biografico degli Italiani 69, Roma 2007, pp. 109-110.

Roma bizantina. Opere d’arte dall’impero di Costantinopoli nelle collezioni romane, Roma 2007.

Un avamposto antiariano: la Cappella privata dei vescovi di Ravenna, in Rex Theodoricus. Il medaglione di Morro d’Alba, a cura di C. Barsanti e A. Paribeni, Roma 2008, pp. 145-153.

“Cum valde placuissent oculis eius …”: i battenti di Amalfi e Montecassino, in Le porte del Paradiso. Arte e tecnologia bizantina tra Italia e Mediterraneo (XI-XII secolo), Atti del Convegno internazionale di studi (Roma, Istituto Svizzero, 6-7 dicembre 2006), a cura di A. Iacobini, Roma 2009, pp. 159-180.

Grigorij S. Stroganov. Il collezionismo russo e l’arte bizantina a Roma tra il XIX e il XX secolo, in Il Collezionismo in Russia da Pietro I all’Unione Sovietica, Atti del Convegno internazionale (Napoli, Università degli Studi “L’Orientale”, 2-4 febbraio 2006), a cura di N. Misler, L. Tonini, Roma 2010, pp. 97-121.

Il “Menologio” di Basilio II nel XVII e XVIII secolo: tra erudizione e storia del gusto, in F. D’Aiuto (a cura di), Il “Menologio di Basilio II”. Commentario all’edizione facsimilare, Atene-Città del Vaticano-Madrid (in corso di stampa).

Aggiornamento bibliografico, in Il Menologio di Basilio II (cod. Vaticano greco 1613) (Codices Vaticanis selecti phototypice expressi, 8), a cura di P. Franchi de’ Cavalieri, I-II, Torino 1907, in Il “Menologio di Basilio II”. Commentario all’edizione facsimilare, a cura di F. D’Aiuto, Atene-Città del Vaticano-Madrid (in corso di stampa).

La miniatura medievale nel Seicento e nel Settecento: fra erudizione, filologia e storia dell’arte, in Rivista di Storia della miniatura, 12 (2008) (in corso di stampa).